Come fare la verticale sulla testa, Sirsasana

La verticale sulla testa, in sanscrito Sirasana, è una delle posizioni più note e importanti dello yoga.

E’ diventato un simbolo iconico, indipendentemente dalla disciplina che avete scelto di praticare.

In sanscrito, la verticale sulla testa, è chiamata anche Sirsasana o Shirsasana, dove sirsa o shirsa significa «testa», mentre asana significa «posizione». Letteralmente questa asana è quindi tradotta come «la posizione sulla testa».

Da molti è anche definita il «re delle asana» grazie ai molti benefici che è capace di apportare sia a livello fisico che di concentrazione.

Le posizioni invertite sono una vera e propria manna dal cielo. Secondo la tradizione yogica sono la vera via per raggiungere l’immortalità e l’unione con l’Universo.

La verticale sulla testa è una posizione molto importante nello yoga, ma che si raggiunge solo dopo aver fatto un certo periodo di pratica, la cui durata dipende – chiaramente – dal tuo «io interiore».

posizione-verticale-testa-sirsasana

Ricordati che nello yoga devi necessariamente ascoltare il tuo corpo: non spingerti oltre le tue possibilità. Tutto arriverà naturalmente, quando sarai pronto.

Personalmente ci ho messo un po’ di tempo per capire questa posizione, a sincronizzare il mio corpo in modo tale che tutti i miei muscoli lavorassero insieme e, soprattutto con la mia testa, per farmi alzare i pedi al soffitto.

Oltre ciò, la mente ergeva delle barriere insormontabili se il mio maestro o Nicola si ergevano dietro al mio corpo, come barriera di protezione: se sapevo di avere qualcuno o qualcosa a ‘proteggermi’, sollevare le gambe diventava praticamente impossibile (col tempo ho anche imparato a cadere e a ridere di me stessa).

La verticale sulla testa è per praticanti intermedi o esperti. Almeno nelle prime volte eseguila con molta attenzione e, se possibile, sotto la supervisione del tuo maestro.

Quando senti di padroneggiare un po’ meglio il tuo corpo, però, prova da solo. E sentiti.

Mettiti d’accordo con i tuoi muscoli, stipula un patto con loro e cerca di capire come lavorare insieme affinché Sirsasana diventi piacevole e non un esame da affrontare.

Nel link sotto vi ho messo alcuni esercizi propedeutici al raggiungimento della verticale sulla testa e i passi per fare Kapalasana.

Come fare la verticale sulla testa, Sirasana

Leggi come fare la verticale sulla testa: esercizi e segreti oppure guarda il video tutorial.

Leggi come fare Kapalasana, verticale in appoggio su cranio e mani >>

posizione-verticale-testa-shirsasana

Come fare la verticale sulla testa, Sirsasana

1. Assicurati che la superficie di appoggio sia comoda e stabile: piega a metà il tappetino, in modo tale che lo spesso risulti maggiore.

2. Inginocchiati e appoggia gli avambracci a terra con le mani vicine. La distanza tra i gomiti non deve essere superiore alla larghezza delle spalle (con le mani abbraccia i gomiti opposti per comprendere la distanza).

3. Incrocia le dita in modo da formare una coppa: l’intreccio deve essere forte e stabile poiché sarà la tua base di appoggio quando seguirai la posizione.

4. Sistema la testa tra le mani: le mani devono accogliere ed essere a contatto con la parte della testa compresa tra la nuca e la fronte. La pratica ti aiuterà a capire qual è il punto di appoggio esatto per te.

5. Appoggia le dita dei piedi a terra e allunga le gambe: il peso del corpo è sulla testa, sulle braccia e sulla punta dei piedi.

6. A piccoli passi, ruota il bacino a destra e sinistra col movimento di roller, porta i piedi più vicini alla testa fino a sentire che la tua schiena si trova in posizione verticale.

7. Cominciando dalla gamba che senti più leggera piega le ginocchia, portando le cosce il più possibile vicino al torace. E’ il momento più importante: è il momento in cui concentrare tutta l’attenzione nell’addome, perché sarà ‘lui’ a darti quella forza e quella stabilità per sollevare le gambe verso l’alto.

8. Trasferisci il peso del corpo su braccia e testa.

9. Mantenendo le gambe piegate solleva i piedi da terra, uno per volta e cerca di trovare l’equilibrio concentrandoti sui muscoli della parte passa della schiena e dell’addome.

10. Una volta trovato l’equilibrio, lentamente, distendi le gambe fino a che saranno verticali e dritte. L’importante è fare il primo step: quando le cosce formeranno un angolo retto con il tuo addome, sentirai una forza che attrae i tuoi piedi verso l’alto. Ti verrà spontaneo stendere le gambe sempre più verso il soffitto.

11. Lavora sul bacino e controllalo: fai in modo che sia sempre in equilibrio, altrimenti sbilancerà tutto il resto del corpo.

12. Per uscire dalla posizione piega lentamente le gambe e posa i piedi a terra.

Ascolta il tuo corpo. Nello yoga è l’abilità più importante. Sarà lui a dirti i muscoli da contrarre o rilassare per raggiungere il più possibile la comodità nelle posizioni.

Se sei alle prime armi e vuoi esercitarti, ti consiglio di fare Sirsasana accanto a un muro.

Ma non lasciare che questa parete diventi un sostegno indispensabile: il collo è capace di reggere il peso della tua testa quindi, LASCIATI ANDARE! 🙂

Cosa importante: impara a superare la paura di cadere! Scoprirai che è più divertente di quanto pensi. Anche nella vita 🙂

Namastè Clicca Qui

13 risposte a “Come fare la verticale sulla testa, Sirsasana”

  1. […] non ci sia un vero e proprio supporto tra le parti, un’ottima sirsasana di coppia potrà sicuramente farvi sentire più uniti. Questa è una delle posizioni più […]

    "Mi piace"

  2. […] ha raccontato i dogmi dei testi sacri mentre cercavamo di alzarci in sirsasana e gli avambracci tremavano sul tappetino fradicio di […]

    "Mi piace"

  3. […] Sirsasana, la verticale sulla testa Qui siamo per yogini un po’ più esperti (eseguite questa posizione a casa solo ed esclusivamente se l’avete già sperimentata col vostro insegnante). Munitevi di tappetino morbido, nel caso doveste cadere, e sperimentate sirsasana. […]

    "Mi piace"

  4. […] delle posizioni più complesse – molto più di quanto non lo possano essere le inversioni (sirsasana, ad […]

    "Mi piace"

  5. […] assicuro che non ci vuole tutto questo allenamento fisico per stare in Sirsasana. Nè sessioni di addominali da campo di […]

    "Mi piace"

  6. […] Può sembrare strano, ma c’è una bella differenza. Sono esattamente lì, insieme a me, sul tappetino di caucciù. Sto contraendo i miei muscoli per andare in Shirsasana. […]

    "Mi piace"

  7. […] Per praticanti più esperti una variante di Sirsasana in appoggio. Il partner radicato a terra e che sostiene deve essere molto forte e mantenere […]

    "Mi piace"

  8. […] ci è servito a niente tutto quel flow, la fatica per entrare in Sirsasana o Chakrasana sulle punte se poi dimentichiamo di amare noi stessi e tutti quelli che stanno […]

    "Mi piace"

  9. […] po’ come quando non riusciamo a sollevarci in Sirsasana e crediamo di essere impediti, frustrandoci e frustandoci come se fosse la fine del mondo. […]

    "Mi piace"

  10. […] Come fare la verticale yoga: passo dopo passo >> […]

    "Mi piace"

  11. […] sentite il vostro corpo che si abbandona a queste sensazioni. Non è necessario andare in Sirsasana, è sufficiente la posa della candela o quella […]

    "Mi piace"

  12. […] facendo Sirsasana con naturalezza, ero terrorizzata dall’idea di slanciare le mie gambe in aria, anche se oltre a […]

    "Mi piace"

  13. […] la verticale yoga sulla testa, è una variante di Sirsasana, la posizione più importante dello yoga. Ci permette di considerare una nuova versione di noi […]

    "Mi piace"

Rispondi a Come essere un buon yogi se ti rompe lo smartphone (e tu non sai perchè) – Yoga Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: