Odaka Yoga, cos’è e caratteristiche

Odaka Yoga è il percorso che ho scelto, anche se è più appropriato dire che è stato lui a scegliere me, in qualche modo.

E’ una delle discipline e dei metodi più innovativi dello yoga, nato da oltre trent’anni di ricerca e sperimentazione da parte di due italiani, Roberto Miletti e Francesca Cassia.

Odaka Yoga parte dall’acqua, da quell’elemento che è fondamentale per la nostra vita e del quale siamo principalmente costituiti. Un elemento che non ha forma, ma che può assumere tutte le forme, fluendo libero.

Perciò, questo metodo, è anche chiamato Odaka Yoga Flow.

Live Centred, Liquefy you Limits, Embrace the Power

Grazie all’ispirazione nata dall’osservazione del moto dell’oceano, l’Odaka Yoga mira a ricreare quei movimenti fluidi e leggeri che trasformano la pratica dello yoga quasi in una danza, dove il corpo si muove e si flette proprio come le onde dell’oceano.

Sono questi movimenti, eleganti e costanti che ci permettono, durante la pratica, di entrare in una sorta di meditazione corporale.

E di raggiungere la posa praticamente senza sforzi. Di essere la posa, non di eseguirla.

Ciò che veramente conta nell’Odaka Yoga è il viaggio, quel meraviglioso percorso che creiamo per raggiungere una posa. Che è già lì, è già accaduta.

Non l’abbiamo voluta, non l’abbiamo cercata. È accaduta durante il nostro viaggio.

In certi momenti, mentre mi ritrovo immersa in queste fluttuazioni, mi sembra quasi di entrare in tranche 🙂

Corpo, braccia, mani e mente ondeggiano come acqua in un vortice che si impossessa dei pensieri e delle paure.

I ‘moti’ principali sono quelli che noi chiamiamo il movimento di ripple, di vortex, di point break, di roller e back wash. E in questo articolo potete capire meglio come si eseguono.

Odaka Yoga: cos’è

Odaka Yoga racchiude in sé il Bushido (la via del guerriero), lo zen e lo yoga e si fonda sui movimenti biomeccanici del corpo che vengono riprodotti tra una posizione e l’altra, in una sequenza che diventa molto fluida e armoniosa.

Il corpo si fonde così con se stesso e trova l’equilibrio non solo nella concentrazione unita alla pratica, ma anche nell’emozione. Oltre che nella forza.

Si tratta, infatti, di una disciplina per cui è necessaria anche una buona dose di forza fisica (che peraltro vi sarà molto utile anche per bruciare quelle cellule adipose che tanto vi infastidiscono).

Praticare Odaka Yoga aiuta a rieducare il corpo a muoversi in modo naturale, risvegliando l’intelligenza corporea.

I benefici sono dovuti proprio a questi movimenti biomeccanici che permettono al corpo di raggiungere le varie posizioni in modo più naturale, senza stressare le articolazioni, un po’ come se le aiutassimo a distendersi.

Leggi anche: «Odaka Yoga: tutti i benefici»

I risultati sono strabilianti, soprattutto a livello di tensione muscolare e di allungamento (provare per credere :)).

Le posizioni assunte durante la pratica sono pressoché le stesse dello yoga tradizionale.

Le sequenze fluide, mai statiche e molto libere, dove i movimenti biomeccanici si fondono con le asana, fanno in modo che il corpo diventi proprio come una goccia d’acqua che si muove, si flette, leggero, fluido, senza limiti di spazio e di tempo.

La filosofia dell’Odaka Yoga non è quindi dogmatica, ma integrata, dove la pratica è nutrita, non cristallizzata nella tradizione.

In questo video di Youtube potete farvi un’idea più chiara di cosa sia Odaka Yoga.

Vi consiglio caldamente di provare. Rimarrete dolcemente stupiti e anche un po’ emozionati 🙂

All’inizio pensavo che questi movimenti (quelli che intercorrono tra un’asana e l’altra) avessero il solo scopo di abbellire la pratica, di rendere una pratica ‘secca’ qualcosa di più morbido, di più estetico.

Solo col passare del tempo e solo quando ho avuto maggiore padronanza delle posizioni ho capito che quei movimenti biomeccanici, con l’estetica, non avevano niente a che vedere.

Erano – anzi sono – movimenti precisi che aiutano ad afferrare l’energia dal centro, nel nostro addome, dove ha sede il terzo chakra e ad espanderla in tutto il corpo.

Sono una spinta, per superare quei piccoli limiti fisici e andare oltre il ‘blocco’ – spesso solo mentale – che ci impedisce di estenderci di più, di allungarci di più, di sentire di più.

Odaka Yoga vi farà sentire liberi. E rimarrete meravigliati di fronte a ciò che il vostro corpo e il vostro spirito hanno da darvi.

Qui di seguito trovate una serie di palestre in Italia dove potrete provare e praticare questa disciplina 🙂