Ashtanga Yoga: tutti i benefici

L’Ashtanga Yoga, così come succede nelle altre discipline, è un percorso sia fisico che mentale: ed è da questo percorso che arrivano i benefici più importanti.

Ricordatevi che la pratica dello yoga non può essere considerata solo un mero esercizio di forza fisica. Anche la vostra mente e la vostra spiritualità saranno (anzi devono) essere coinvolte.

Sicuramente il primo beneficio dell’Ashtanga Yoga è il benessere fisico (dimenticavi i dolori alla schiena che avete quando vi alzate al mattino e sembrate un pezzo di legno, ma questo vale un po’ per tutti gli stili di yoga, ndr.).

La coordinazione tra asana e respiro (il cosiddetto vinyasa) aiuta a riequilibrare l’intero organismo. E i benefici, vi assicuro, possono arrivare anche dopo pochissime settimane.

L’Ashtanga Yoga aiuta ad alleviare e far scomparire i dolori alla schiena e al collo, rende la colonna vertebrale più forte e molto più flessibile. Avrete miglioramenti a livello respiratorio e digestivo.

Articolazioni flessibili e una migliore circolazione del sangue.

Essendo una delle discipline più impegnative, è necessaria molta forza fisica per eseguire le posizioni, motivo per cui praticare Ashtanga Yoga è molto utile per dimagrire.

Leggi anche: «Ashtanga Yoga: cos’è e caratteristiche»

Dimenticatevi lo stress: uno dei benefici dell’Ashtanga Yoga è quello di riportare l’equilibrio all’interno della mente. Prima il controllo del corpo, poi quello della mente.

Le tecniche di respiro, associate alle asana, contribuiscono ad aumentare la vostra concentrazione sul presente, su quello che state facendo.

ashtanga-yoga-benefici

La rigorosità con cui eseguirete la prima serie, la seconda serie e le serie più avanzate, non permetterà alla vostra mente di divagare oltre.

Scompaiono così alcune problematiche anche molto importanti come la depressione, lo stress, l’iperattività.

Sarete così sereni e in pace, una volta praticata l’Ashtanga Yoga, che questa aurea vi accompagnerà per diverse ore (anche le lamentele del vostro capo vi sembreranno delle inutili futilità).

Controllo del corpo e della mente significa equilibrio. E quando si raggiunge questo equilibrio uno dei benefici più importanti che ne conseguono è la spiritualità.

Non vi sentirete Dio, parliamoci chiaro, ma vi sentirete uniti, così come indica la parola «yoga» che in sanscrito significa, appunto, «unire».

Sarete in comunione con ciò che vi circonda, piante, animali, tramonti e albe. Farete parte di loro e loro faranno parte di voi.

Qualcuno la chiama pace interiore.

Io la chiamo consapevolezza.

Namasté 🙂