Posizioni

Tadasana, la posizione della montagna

La posizione della montagna è un'asana base dello yoga. Precede le posizioni in piedi come Uttanasana o la posizione dell'albero

La posizione della montagna è una delle asana base dello yoga.

Nonostante possa sembrare all’apparenza molto semplice, occorre un buon equilibrio per poterla eseguire correttamente.

Anche perchè il modo migliore per eseguirla e assaporarne i benefici è quello di praticarla a occhi chiusi. E la caduta è dietro l’angolo 🙂

La posizione della montagna è chiamata in sanscrito Tadasana, dove tada significa proprio montagna. Secondo le più antiche tradizioni è la posizione da cui deriverebbero tutte le altre.

Non fatevi ingannare dalla sua semplicità: è l’aspetto intrinseco quello che conta. In questa posizione, infatti, gioca un ruolo molto importante l’immobilità, quell’immobilità che aiuta a trovare la quiete e a sentire il proprio io interiore.

Essendo una posizione particolarmente semplice Tadasana vi aiuta a concentravi in modo particolare sulle vostre emozioni. Non dovete eccellere, non dovete dimostrare di sapere eseguire alla perfezioni un’asana complessa.

Siete solo voi e l’austerità della montagna. Il silenzio dei pascoli in alta quota, il fruscio del vento tra le fronde degli abeti. Chiudete gli occhi e sentitevi fermi, immobili.

Ascoltate il vostro respiro e vostri pensieri che piano piano si annullano lasciando spazio a una nuova concezione di voi stessi.

La posizione della montagna vi permette di trasformarvi in quel filo sottile che collega cielo e terra. Lasciatevi andare.

Tadasana è solitamente una posizione di partenza e precede tutte le posizioni che si eseguono in piedi: Uttanasana e la posizione dell’albero sono solitamente le due asana che vengono eseguite successivamente alla posizione della montagna, per allungare i muscoli e addentrarsi in una pratica più impegnativa.

Tutte le posizioni in piedi, inoltre, sono molto utili a chi ha una vita sedentaria e passa molto tempo seduto: attivano la circolazione e permettono ai muscoli delle gambe di ossigenarsi.

posizione-montagna-tadasana

Tadasana, la posizione della montagna: come fare

1. Mettiti in piedi sul tappetino, con i piedi paralleli tra di loro. Diciamo che dovrebbero essere particolarmente vicini e leggermente convergenti all’interno. Questo ti aiuterà a mantenere meglio l’equilibrio.

2. Unisci i palmi delle mani al petto e lentamente, inspirando, porta le braccia al cielo finché non sono completamente distese sopra la testa. Ricordati di mantenere le spalle basse.

3. Allunga il torace e la schiena, radica bene i piedi a terra e immagina di essere il filo conduttore che unisce il cielo alla terra, sotto i tuoi piedi. Il collo è allineato alla colonna vertebrale.

4. Chiudi gli occhi e abbassa le braccia lungo i fianchi, senza toccarli. Fai in modo che gli arti superiori formino una specie di triangolo.

5. Concentrati su te stesso e cerca di sentirti come una roccia: fiero, imperturbabile e stabile. Sia fisicamente che mentalmente. Mantieni per qualche respiro finché non sentirai di essere completamente assorbito dalla posizione.

Tadasasana, la posizione della montagna: varianti

Tadasana è una posizione molto statica: del resto siete in piedi e l’obiettivo principale di questa asana è quello di concentrarvi sulle vostre sensazioni più intime e sull’equilibrio che questa pratica può regalarvi.

Ciò non significa che non possano essere apportate delle varianti. Ad esempio potete giocare molto sulla posizione delle braccia e delle mani.

1. Unisci i palmi e porta in alto le braccia, distese. Mantienile così senza farle scendere lungo i fianchi.

2. Porta la braccia dietro la schiena. Piega i gomiti e unisci i palmi delle mani portando queste ultime tra una scapola e l’altra.

3. Allunga le braccia dietro al busto e intreccia le dita.

4. Puoi anche semplicemente tenere la mani unite all’altezza del cuore.

La posizione della montagna è una posizione che va goduta e assaporata. Ed è un’asana che tutti i praticanti di yoga devono saper fare alla perfezione per praticare bene tutte le altre posizioni più complesse.

Il mio consiglio è quello di praticarla durante un’escursione in montagna (anche la collina va benissimo, ndr.).

Se riuscirete a stabilire un legame tra voi, la terra e il cielo, potrete dire di aver colto la vera essenza della posizione.

E di voi stessi!

Namastè! 🙂

5 commenti su “Tadasana, la posizione della montagna

  1. Pingback: Vrksasana, la posizione dell’albero – ITALIA YOGA

  2. Pingback: Yoga, come fare la posizione della gru – ITALIA YOGA

  3. Pingback: Yoga, come fare la posizione del guerriero 2 – ITALIA YOGA

  4. Pingback: Yoga: come fare Uttanasana, il piegamento in avanti in piedi – ITALIA YOGA

  5. Pingback: Malasana, la posizione della ghirlanda – Yoga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: